JavaScript ist in Ihrem Browser deaktiviert. Ohne JavaScript funktioniert die Website nicht korrekt.
Top

Progetti 2014

Per il premio di CacciaSvizzera per la salvaguardia degli habitat 2014, 7 organizzazioni di caccia hanno presentato i loro progetti. I progetti inviati mostrano l'ampio spettro di attività di conservazione dei cacciatori. In questa pagina troverete la descrizione di ogni progetto.

Dal 1 luglio al 31 agosto 2014 chiunque ha potuto votare il progetto favorito per il Premio del Pubblico.

01 Progetto „Arnika“; Bad Ragaz (SG)

Chi: (Società venatoria Pardiel) Jagdgesellschaft Pardiel, Urs Thomann

  • Cosa: Il progetto complessivo "Arnika" si occupa dell’habitat Pardiel, si estende sull'attuale periodo di locazione 2008-2016 e localmente in tutta l’aera. È composto da sotto-progetti "alberi da frutto", „corridoi" e "prati verdi ecologici”. Tutti i sotto-progetti saranno sistematicamente elaborati ogni anno, quindi anche nel 2013. Pertanto, le risorse disponibili (risorse umane, risorse finanziarie) sono utilizzate in modo efficiente e obiettivo per lo sviluppo sostenibile. In media sono spesi annualmente 800 ore lavorative e Fr. 4‘500.--. Questo sforzo è fornito oltre dagli inquilini anche da molti amici sostenitori della caccia e familiari. Il lavoro è distribuito secondo la stagione a tal modo da causare il minor numero possibile di errori nel tasso degli animali selvatici e da poter coordinare i lavori forestali.
  •  Superficie: ca. 1‘000 haUtilizzo delle risorse: Il costo è in media di Fr. 4'500 all'anno. Consiste principalmente del costo dei combustibili per motoseghe, retro-falciatrici e mezzi di trasporto nonché i costi di catering nei giorni lavorativi. Come combustibile viene utilizzato, ove possibile, la benzina di dispositivo ecologico Aspen ®. Parte del costo è supportata in genere da aziende (politico e locale) e da persone singole. Il principale contribuente, tuttavia, è la Società di caccia Pardiel. In media sono effettuati ogni anno ca. 800 ore di lavoro. Gli 11 locatari della Società di caccia sono sostenuti in modo significativo e a titolo gratuito da collaboratori ormai affezionati, soprattutto da cerchi venatori.
  • Altre attività: La continuazione del lavoro di conservazione sistematica nelle tre aree precedenti è un affare fatto. Un successivo sub-progetto mira al mantenimento di una palude nella zona Pardiel. Promuovere l'emergere di piante indigene, come l'orchis di palude, attraverso misure di protezione e potatura. Anche anfibi e rettili potrebbero trarre beneficio da questo.
  • Dove: Quadrato del progetto 752 – 757 / 205 - 210
  • Downloads: Documentazione di candidatura PDF

Impressioni

02 Progetto "Di da cuntrada la biodiversità"; Val Müstair (GR)

Chi: Società Turettas, Franz Martin Tscholl

  • Cosa: Creazione di un habitat adatto con grande sostenibilità. Migliorare ed assicurare la sopravvivenza degli insetti, anfibi, rettili, roditori, pesci e uccelli. Rete degli habitat. (Umido, secco) promozione della biodiversità. Facilitare la creazione di reti tra le varie aree. Base per la protezione delle specie. La partecipazione del pubblico, scambio di informazioni e obiettivi di apprendimento attraverso la collaborazione.
  • Superficie: 60‘000 m2
  • Utilizzo delle risorse: Fr. 26‘000.- e 700 ore di lavoro
  • Altre attività: Una giornata ogni 2 anni per la salvaguardia degli habitat nella stessa zona (cura della siepe, conservazione di pareti in pietra, cura di biotopo umido)
  • Dove: 828780 / 165930
  • Downloads: Documentazione di candidatura PDF 

Impressioni

03 Progetto "Siepi con stagno"; Krauchthal (BE)

Chi: (Associazione per la caccia e protezione della fauna selvatica Hubertus Berna) Jagd- und Wildschutzverein Hubertus Bern, Stephan Oppliger

  • Chi: Nel contesto del collegamento della comunità di Vechigen due agricoltori hanno piantato attraverso due comuni una siepe ciascuno. Uno stagno comune per il rospo ostetrico Alytes obstetricans è ancora in costruzione. Il cacciatore ha aiutato con la piantumazione delle siepi.
  • Superficie: 28 a
  • Utilizzo delle risorse: ca. Fr. 1'900 e 100 ore di lavoro
  • Altre attività: Costruzione dello stagno per il rospo Alytes obstetricans in estate 2014. 
  • Dove: Quadrato del progetto 607 373 / 201 155
  • Downloads: Documentazione di candidatura PDF 

Impressioni

04 Progetto "coordinazione, canalizzazione traffico per i ciclisti"; Merishausen (SH)

Chi: (cerchio cinegetico Durachtal) Hegering Durachtal, Werner Stauffacher

  • Cosa: Con preoccupazione la Comunità di caccia ha osservato il crescente onere della zona di limite da diversi utenti di questo prezioso paesaggio. Colloqui con persone professionalmente attive in questo paesaggio e che sostengono la conservazione della natura, hanno confermato questo risultato. Sulla base dei cambiamenti comportamentali della selvaggina cacciabile la presunzione era certa che tali attività influenzino sull'intera flora e fauna. Già all'inizio del progetto la questione era di come arrivare agli atleti. Contatti effettivi - cioè un club - mancava. In primo luogo, abbiamo stabilito il contatto con l’amministrazione comunale e ha presentato la proposta. Questa conversazione è stata segnalata nel bollettino della comunità. I fondatori erano ben consapevoli che c’è nella comunità un gruppo d’interesse di ciclisti (Biker) scioltamente organizzato, che non appartengono in nessun Club e quindi che non hanno nessuna persona responsabile. Poiché era un progetto relativo ad un distretto comunitario, bastavano queste persone come contatti. Dovessero annunciarsi dei gruppi d’interesse regionali, potrebbero anch’essi, se sensato, essere inclusi. Un significativo aggravamento, questo fu rapidamente riconosciuto, era il fatto che né nella legislazione federale né in quella cantonale è formulato un articolo tangibile che regola il rapporto dei ciclisti con l’uso della foresta e della natura.
  • Superficie: ca. 1‘775 ha
  • Utilizzo delle risorse: 4 sedute con 6 fino a 10 partecipanti a 2 – 3 ore ciascuna/ Progettazione e realizzazione del poster / diffondere dei manifesti / spese finanziarie di circa CHF 4000. –
  • Altre attività: Esperienza nel primo trimestre 2014/ definizione di aree esistenti, eventualmente altre aree/ coaching di altre comunità interessate e cerchi cinegetici.
  • Dove: Distretto del comune di Merishausen
  • Downloads: Documentazione della candidatura PDF

Impressioni

05 Progetto "Recupero Habitat Fagiano di monte"; Claro (TI)

Chi: Società Cacciatori Claro e dintroni, Mauro dell‘Era

  • Cosa: In seguito all’abbandono dei pascoli alpini si è costatata una continua diminuzione degli arbusti nani (alimento) con conseguente proliferazione degli arbusti invasivi. Con l’intervento si è cercato si ricreare l’habitat favorevole ai tetraonidi.
  • Superficie: ca. 15‘000 m2
  • Utilizzo delle risorse: 14 uomini impiegati sull’arco di 2 giornate (sabato + domenica).

Circa 2‘000 CHF suddivisi come segue:
- 3 voli con l’elicottero per il materiale e parte del personale
- 4 decespugliatori
- 4 motoseghe
- 1 soffiatore
- Piccoli attrezzi (cesoie, rastrelli,…)

  • Altre attività: È già pianificato per il mese di agosto 2014 un nuovo intervento sull’area per garantire una continuità del lavoro eseguito.
  • Dove: 46.271527, 9.057852
  • Downloads: Documentazione della candidatura PDF

Impressioni

06 Progetto "Tannli chudern"; Oberlangenegg (BE)

Chi: (Associazione della caccia e della fauna di Thun ei dintorni) Jagd- und Wildschutzverein Thun und Umgebung, Peter Walti

  • Cosa: Dal 1993, la scuola speciale “casa di cura Sunneschyn” per bambini e giovani disabili mentali e di apprendimento, in collaborazione con la caccia e la protezione della fauna selvatica Thun ei dintorni, si prende cura di una aera forestale di 2 ha. Ogni autunno la giovane crescita di abete bianco è protetta con fibre vegetali di canapa contro i morsi da selvaggina.
  • Superficie: 2 ha
  • Utilizzo delle risorse: Ca. 60 ore di lavoro all’anno. I costi del materiale ammontano a ca. 40 - 50 SFr. In più le spese auto di 180 SFr.
  • Altre attività: Questo progetto continuerà annualmente nello stesso contesto
  • Dove: Quadrato del progetto 622 500 / 182 2500
  • Downloads: Documentazione della candidatura PDF

Impressioni

07 Progetto "Wildwarnanlage Pontresina"; Pontresina (GR)

Chi: (Associazione cacciatori) Jägerverein - Secziun da chatscheders Albris, Gian Carl Lutz

  • Cosa: Secondo le statistiche del cantone questo pezzo di strada è uno dei più inclini agli incidenti in materia d’incidenti selvatici. In media circa 10 animali selvatici sono stati investiti ogni anno sulla circonvallazione di Pontresina. La selvaggina cambia il lato della valle soprattutto di notte, durante l'autunno e la primavera, dall’inizio della giornata sul lato soleggiato, per raggiungere l’alimentazione fresca. Noi non possiamo impedire questa migrazione, tuttavia, possiamo avvertire gli utenti della strada in anticipo, in modo da ridurre la velocità quando la selvaggina ha attraversato la strada. Il nostro sistema di allarme per la fauna rileva dai sensori, su una distanza di 600 metri lungo la strada, se vi è vicino della selvaggina. Se un animale selvatico è vicino al lato della strada, i segnali stradali "attraversamento selvaggina" e "velocità massima 40km /h» saranno attivati per un breve periodo.
  • Superficie: 600 metri, lungo la strada cantonale, Km 1.85 - 2.45
  • Utilizzo delle risorse: Secondo la fattura allegata, la costruzione e lo sviluppo del costo totale del sistema ha causato dei costi di CHF 125'000 -. Grazie alla ricerca attiva, 42 sponsor sono stati trovati entro il 31.12.2013, i quali hanno pagato dei contributi di un totale di CHF 48'720. -a favore di questo progetto. Inoltre, due imprese edili locali hanno contribuito con del lavoro gratuito (ore macchina) o forniture gratuite. La società elettrica che ha sviluppato il sistema, ha contributo come sponsorizzazione lo sviluppo dell’impianto gratuito e diverse ore di lavoro senza pagamento. L’associazione ha contribuito fino ad oggi i seguenti con i seguenti contributi al progetto: Entrate da relazione: 4'500.-/ Aggiunta dalla cassa cinegetica: 20'500.--. Per coprire il costo aggiuntivo ancora in sospeso, è previsto: Inaugurazione del 26.7.2014/ Altre ricerche di sponsor. Inoltre, i nostri soci hanno contribuito con le seguenti ore-uomo di volontariato: Gestione del progetto, pianificazione, amministrazione = 150 ore/ Costruzione = 200 ore. Se tutto il resto fallisce e il Secziun da chatscheders Albris non potrà generare completamente le risorse finanziarie, il comune di Pontresina ha dato la certezza a concedere un prestito a tassi d’interesse bancari usuali.
  • Altre attività: maggio - agosto 2014: Comunicati stampa e le relazioni nel giornale, così come nella televisione romanica. Contributo ufficio stampa / informazione nel "cacciatori grigionesi" (“Bündner Jäger"). 26 luglio 2014: Inaugurazione dell'impianto con l'invito degli sponsor, la stampa la politica, i rappresentanti della BKPJV e dell'Ufficio per la caccia dei Grigioni (Jagd Graubünden). Lo scambio della selvaggina avviene a ca. 900 metri. Il sistema di allarme della fauna selvatica è stato approvato per 600 metri. Se fosse stabilito che la selvaggina dovrebbe avere incidenti su queste rimanenti 300 metri, creeremmo al più presto un recinto faunistico in questa zona. Delle indagini preliminari sono fatte.
  • Dove: Hauptstrasse 29, Via dal Bernina (circonvallazione Pontresina, comune di Celerina, coordinati 788 400 / 152 320)
  • Downloads: Documentazione della candidatura PDF

Impressioni