JavaScript ist in Ihrem Browser deaktiviert. Ohne JavaScript funktioniert die Website nicht korrekt.
Top

Premio per il salvaguardia degli habitat 2016

La federazione dei cacciatori di Friburgo si aggiudica il premio per la salvaguardia degli habitat 2016

Alla quarta disputa del premio, la giuria del premio per la salvaguardia degli habitat di CacciaSvizzera ha potuto scegliere tra cinque progetti di salvaguardia ambientale. Il progetto vincitore di quest’anno appartiene alla federazione dei cacciatori di Friburgo ed insegna agli studenti, in una parte di teoria ed una di pratica, tutto ciò che si deve conoscere per conservare e promuovere la biodiversità e per collegare in rete gli habitat. Tale obbiettivo viene reso possibile grazie a delle lezioni preparate in maniera eccellente, pronte per essere utilizzate da tutte le sezioni di cacciatori nella propria zona.

 

Già ad aprile 2015, CacciaSvizzera invitava i circa 30‘000 cacciatori e cacciatrici svizzeri a presentare il loro progetto di salvaguardia ambientale per la quarta edizione del premio per la salvaguardia degli habitat. I progetti a favore della natura e dell’ambiente sono un’importante parte integrante della caccia. Per la fine di maggio, sono stati sottoposti alla giuria cinque dossier provenienti da tutte le regioni linguistiche della Svizzera.

I premiati

Il primo premio del valore di 5‘000 franchi, donato dal Consiglio Internazionale della Caccia e della Salvaguardia della Fauna (CIC), va al progetto “Let’s Netz” della federazione dei cacciatori di Friburgo.
Siegerpreis webIl collegamento in rete e la rivalutazione degli habitat naturali è un dovere sempre ricorrente. La federazione dei cacciatori di Friburgo ha creato una documentazione completa e testata anche a livello pratico con gli studenti. I due obbiettivi principali “sensibilizzazione sostenibile sul tema habitat naturale e biodiversità” e “impegno concreto per mantenere e promuovere la biodiversità nella zona di residenza” vengono raggiunti tramite lezioni ampiamente supportate ed eccezionalmente documentate da un lato ed un’attività lavorativa pratica modulabile personalmente nei campi e nei boschi dall’altro. Il progetto “Let’s Netz” mette a disposizione di tutte le associazioni e società venatorie una documentazione eccellente grazie alla quale esse possono non solo trasmettere ai giovani del loro circondario le conoscenze sulla connessione in rete e la rivalutazione degli habitat, ma anche applicare praticamente queste nozioni in relazione all’agricoltura e alla silvicoltura, nei campi e nel bosco.


Tessiner Delegation 16 4977 web3Il premio da 1'000 franchi è stato assegnato dalla giuria al progetto “Biotopo naturale alla Monda“ della Società Cacciatori «La Biaschina» Anzonico (TI). Essi hanno pulito da detriti e rifiuti una zona considerevole dove vivono animali selvatici recuperando
così un habitat importante per anfibi, specie acquatiche, rettili, piccoli animali e insetti, oltre che per piante e fiori.

 

Per oltre un mese i visitatori del sito CacciaSvizzera (www.jagdschweiz.ch) hanno potuto valutare i progetti presentati in internet e dare il proprio voto per il premio del pubblico. Questo, del valore di 1'500 franchi, va - con un considerevole vantaggio sul secondo classificato - a “Let’s Netz” della federazione dei cacciatori di Friburgo.

Il premio per la salvaguardia degli habitat

Con il biennale la salvaguardia degli habitat, la confederazione dei cacciatori svizzeri premia i migliori e più innovativi progetti a favore della promozione della diversità degli habitat e delle specie.

Festgemeinde web

La giuria, composta da Mirjam Ballmer, pro natura; Patrick Durand, direttore ECOTEC environnement SA; Pierre Mollet, biologo, Stazione ornitologica svizzera di Sempach; Ferrucio Albertoni, redattore „La Caccia“ e Hanspeter Egli, presidente di CacciaSvizzera, ha giudicato i progetti secondo i criteri seguenti: iniziativa e contributo dei cacciatori, dimensione e durata, effetti sulla fauna selvatica, partecipazione del pubblico e lavoro del pubblico. I vincitori sono pregati di utilizzare l’ammontare del premio in denaro per la continuazione o per lo sviluppo del progetto.

Download