JavaScript ist in Ihrem Browser deaktiviert. Ohne JavaScript funktioniert die Website nicht korrekt.
Top

Opinioni

Impiego di silenziatori per armi da caccia

04.04.2018

Recentemente, la Francia e diversi stati federali in Germania hanno approvato l'uso di silenziatori sia su richiesta che in generale. Nelle foreste federali austriache, l'uso di silenziatori è garantito secondo la legge sulla protezione antinfortunistica al fine di soddisfare i requisiti giuridici europei. Come argomenti tecnici, vengono citati in particolare la riduzione del rumore, ma anche l’attenuazione del rinculo e della vampa.


In Svizzera, il divieto è a tutt’oggi giustificato soprattutto in nome della lotta contro il bracconaggio. Tut-tavia, la caccia non autorizzata non può essere né prevenuta né arginata da questo divieto. L'uso di si-lenziatori è giustificato in particolare per la riduzione del rumore, ma anche per l’attenuazione del rin-culo e della vampa. Questi sono buoni motivi per consentire l'uso dei silenziatori anche in Svizzera. La conseguente riduzione dell'inquinamento acustico è un vantaggio non solo per il tiratore, ma anche per il cane da caccia che lo accompagna e per le persone che vivono nei pressi di aree di caccia. Ci sono infine vantaggi legati alla protezione degli animali, sia dei cani da caccia, sia dei selvatici che sarebbero meno disturbati.

Posizione CacciaSvizzera
CacciaSvizzera richiede che venga approvato l’uso di silenziatori sulle armi da caccia e do-manda di eliminare senza sostituzione nell’ordinanza sulla caccia l'art. 2, § 1, lit.1, punto 4 «che sono dotati di un silenziatore integrato o applicabile;».
Come eventuale richiesta, si propone un chiaro conferimento delle competenze ai cantoni per la loro approvazione relativamente all’ordinanza sulla caccia.

Zofingen, 29.03.2018

La direzione

CacciaSvizzera è assistita dal: